Netflix sta sperimentando il suo primo canale con un vero palinsesto

Netflix Direct tv lineare
Netflix

Netflix ha scelto la Francia per testare Direct, il suo primo canale televisivo lineare, cioè basato su un vero palinsesto con una programmazione predefinita. Il canale è stato inaugurato il 5 novembre e trasmetterà gli stessi film e serie tv – sia francesi che internazionali – presenti sul catalogo del servizio streaming.

Per il momento Direct non è però un canale televisivo come gli altri: è accessibile solo agli utenti iscritti e l’unico modo per vederlo è da browser, sul sito di Netflix. Questo significa che il canale non si può vedere sul normale televisore di casa, nemmeno tramite app o i pacchetti dei set-top box (come il nostro TIMvision o Sky Q, per intenderci) nei quali Netflix è disponibile grazie agli accordi con realtà televisive come Canal Plus, Orange e SFR.

Si tratta della prima volta che Netflix prova a dare una programmazione ai propri contenuti, senza lasciare ai suoi utenti la libertà di scegliere quando vederli. E la decisione di iniziare dalla Francia non è affatto casuale. L’azienda ha detto di averla scelta, poiché si tratta di un paese dove moltissime persone guardano ancora la tv tradizionale e “vogliono solo rilassarsi senza dover scegliere cosa guardare”.

“Magari non siete in vena di decidere, oppure siete nuovi e state cercando di orientarvi, oppure volete semplicemente farvi sorprendere da qualcosa di nuovo e diverso,” ha spiegato Netflix.

Questa nuova funzione è soltanto la più recente di una serie di strategie e iniziative con cui Netflix sta cercando di intercettare nuovi utenti e mantenere quelli vecchi. Dopo il periodo (molto propizio per l’azienda) del primo lockdown, è infatti probabile che molte persone si sentano sopraffatte dal binge-watching dei titoli proposti dall’algoritmo di Netflix. Inoltre questo modo più tradizionale e lento di proporre i propri contenuti potrebbe fare presa su un pubblico più adulto. Soprattutto se si considera che la Francia, con i suoi 9 milioni di iscritti a Netflix, è considerato un territorio molto importante per l’economia dell’azienda.

L’aspetto più curioso, comunque, sarà vedere se la scelta di rendere disponibile Direct solo sul web e non sul classico televisore si rivelerà azzeccata. Solo qualche settimana fa Quibi, il servizio streaming per cellulari, è fallito – tra le altre ragioni – proprio per aver sempre rifiutato di rendersi fruibile anche sulla tv tradizionale. Certo, Netflix ha basato tutta la sua ascesa su uno studio minuzioso delle abitudini del pubblico televisivo. E non solo è per ora la migliore a saperlo fare, ma si è sbagliata anche pochissime volte.

Leggi anche

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.