“Skam Italia” andrà avanti con una quinta stagione

Skam Italia proseguirà con una nuova stagione, la quinta, che uscirà nel 2022. Netflix lo ha annunciato lunedì mattina sui suoi canali social, postando un video che ripercorreva rapidamente le quattro stagioni precedenti, per poi rivelare il rinnovo dell’apprezzata serie per adolescenti.

Dopo l’uscita degli ultimi episodi, nella primavera del 2020, non era certo che Skam Italia potesse proseguire. Il creatore e regista Ludovico Bessegato non aveva escluso la possibilità di andare avanti con il progetto; tuttavia questa prospettiva era sembrata piuttosto improbabile per diversi motivi. Innanzitutto perché il format originale della serie, creato in Norvegia, prevedeva soltanto quattro stagioni. L’idea era di seguire un gruppo di amici durante gli anni del liceo, concentrandosi in ogni stagione su una coppia diversa di protagonisti, per arrivare fino alla fine della scuola e l’inizio dell’università. Inoltre, l’adattamento italiano aveva già rischiato di concludersi ben prima di quanto previsto dal format norvegese. All’epoca Netflix si era inserita nel progetto – prodotto da Cross Production e TIMvision – salvandolo di fatto dalla cancellazione e rendendo possibile la realizzazione di una quarta stagione.

Per il momento non si hanno dettagli su come sarà la quinta stagione di Skam Italia. Sembra però abbastanza intuibile che TIMvision si sia sfilata dal progetto, poiché la piattaforma non ha rilasciato dichiarazioni in merito. Per quanto riguarda la trama, invece, si possono fare diverse ipotesi sulla base di altre versioni internazionali della serie. La Francia, ad esempio, è stata il primo paese a decidere di andare oltre il format norvegese e proseguire con nuove stagioni di Skam. In un primo momento la versione francese ha mantenuto la stessa formula, concentrandosi su altri componenti del gruppo di protagonisti; dopodiché ha deciso di inserire nuovi personaggi. In Germania, invece, si è preferito introdurre un nuovo gruppo di protagonisti, sostituendo per intero quello precedente.

Qualche tempo fa, in un’intervista a Repubblica, Ludovico Bessegato aveva preso in considerazione entrambe le opzioni. «Sarebbe pure bello avere dei nuovi giovani che arrivano a Radio Osvaldo,» aveva detto Bessegato riferendosi alla radio del liceo romano che frequentano i protagonisti. «Noi abbiamo lasciato tanti personaggi con storie potenziali da raccontare, tanti temi se mai dovessi andare avanti. Però se dovessi scegliere mi piacerebbe portare avanti questo processo di maturazione, vedere come si relazionano con l’università, con l’andare a vivere da soli, con qualche lavoretto. Avevano 16 anni quando li abbiamo incontrati e ora… Vedremo. Per il momento voglio provare a godere un po’ di questa cosa, di questo momento, poi si vedrà».

Nel frattempo, Bessegato sta lavorando con Alice Urciuolo (una degli sceneggiatori di Skam Italia) a una nuova serie per adolescenti. Si tratta di Prisma, che è prodotta da Prime Video e parla di scoperta dell’identità di genere, con una formula molto simile a quella di Skam.

Benché venga da un’idea norvegese, Skam Italia può infatti considerarsi una specie di punto di svolta nella storia della serialità per ragazzi. I suoi protagonisti sono adolescenti normalissimi alle prese con le incertezze e le sofferenze tipiche della loro età. Ma soprattutto, Bessegato è riuscito a legare la serie al contesto italiano fin nei dettagli, al punto da renderla autentica non solo per il pubblico più giovane, ma anche per quello più adulto. Sono parecchi, insomma, gli spettori ormai cresciuti che hanno detto quanto Skam Italia abbia innescato riflessioni profonde sulla propria adolescenza.

Finora (e in ordine di stagione), Skam Italia si è focalizzata su quattro personaggi: Eva (Ludovica Martino), frenata da un senso di inadeguatezza; Martino (Federico Cesari), intento a prendere confidenza con la sua omosessualità; Eleonora (Benedetta Gargari), indipendente e sicura solo in apparenza; e Sana (Beatrice Bruschi), divisa tra la fede musulmana e le libertà che i suoi amici si concedono. Se decidesse di proseguire con lo stesso gruppo di protagonisti, la quinta stagione di Skam Italia potrebbe approfondire il personaggio di Elia (Francesco Centorame). Seguendo così l’esempio della versione francese e al tempo stesso accontentando gli spettatori, che avevano espresso con una certa enfasi il desiderio di vederlo protagonista di un’eventuale nuova stagione.

Leggi anche

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.