Le nuove serie tv italiane di Amazon

Amazon Prime Video serie tv italiane
Amazon/Wikimedia Commons

Alcuni giorni fa, a Roma, Amazon ha organizzato un evento virtuale chiamato Prime Video Presents Italy 2021, durante il quale ha presentato alla stampa le nuove produzioni originali italiane che usciranno prossimamente sul suo servizio streaming. Come le altre piattaforme – soprattutto Netflix e Disney Plus – Amazon sta cercando di espandersi nel mondo investendo in contenuti creati in tanti paesi diversi, ma potenzialmente adatti a un pubblico internazionale. Questa strategia permette infatti di integrarsi meglio nel mercato televisivo locale e soddisfare i gusti di spettatori di culture differenti; ma al contempo assicura ai cataloghi streaming un continuo ricambio di film, serie tv e programmi che possano essere seguiti in tutto il mondo.

In Italia Amazon aveva già avviato da qualche tempo una collaborazione con i produttori locali, con lo scopo di creare contenuti di diverso genere. Sul suo catalogo ha rilasciato finora serie tv come Made in Italy e Tutta colpa di Freud (entrambe parte di un accordo con Mediaset), programmi come Celebrity Hunted e LOL – Chi ride è fuori, documentari come Ferro e Veleno, e pure diverse fiction andate in onda sui canali Rai. Tuttavia, con le nuove produzioni, Amazon amplierà in modo sostanziale la quantità dei suoi contenuti originali italiani. In questo modo dovrebbe raggiungere una presenza sul mercato televisivo italiano paragonabile a quella di Netflix.

Nicole Morganti, capo dei contenuti originali italiani di Amazon Studios, ha definito questa fase «il cumine dei nostri sforzi per innovare e portare la nostra programmazione a un livello superiore». Tra le principali novità ci sono diversi progetti unscripted, tra cui documentari, reality e game show, e programmi sportivi. Ma le produzioni più curiose e interessanti rientrano nel genere scripted, cioè quello dei classici film e serie tv sceneggiati.

L’idea, ha spiegato Georgia Brown, capo delle produzioni originali europee di Amazon «è lavorare con i creatori e i talenti italiani più innovativi per creare storie locali accattivanti e ambiziose per i nostri clienti, dando vita a personaggi e mondi in un modo che non hanno mai visto prima». In effetti, le serie tv che stiamo per vedere una a una, partono tutte da premesse piuttosto particolari.

Le serie tv italiane a cui Amazon sta lavorando

The Bad Guy

È una serie tv crime, ma anche una dark comedy con un protagonista alquanto singolare. Si tratta di Nino Scodellaro, un pubblico ministero siciliano che ha passato una vita intera a combattere la Mafia e per ironia della sorte viene accusato di essere lui stesso un mafioso. Gli episodi lo vedono quindi elaborare un machiavellico piano di vendetta. Il quale, però, lo trasforma davvero nel cattivo che era stato ingiustamente accusato di essere. La serie è creata da Ludovica Rampoldi (Gomorra, In Treatment), Davide Serino (1992, 1993) e Giuseppe G. Stasi, che ne è anche il regista insieme a Giancarlo Fontana (entrambi hanno creato Metti la nonna nel freezer). A produrla è invece Indigo Film, la stessa società di Una mamma imperfetta e La Grande Bellezza. La data di uscita è fissata per il 2022.

Prisma

Tra le serie tv italiane di Amazon, questo progetto sta incuriosendo molto per due motivi: vuole parlare di identità di genere in maniera diversa dal solito; i suoi creatori sono Ludovico Bessegato e Alice Urciuolo, cioè gli stessi dell’apprezzato teen drama Skam Italia. Anche qui si parla di adolescenti, attraverso la storia di Marco e Andrea, due fratelli gemelli che intraprendono un percorso di scoperta di sé insieme a un gruppo di loro coetanei. I primi 8 episodi vedranno ogni personaggio affrontare a modo proprio il rapporto con la sua sessualità e identità (ed ecco spiegato anche il titolo). L’idea, hanno detto gli autori, è di trattare temi delicati e comuni tra gli adolescenti, spesso semplificati e banalizzati dalle serie tv italiane. Anche la società produttrice è la stessa di Skam Italia, ossia Cross Productions. Le riprese sono in corso a Latina e l’uscita è prevista per il 2022.

Monterossi

È un thriller leggero tratto dai romanzi di Alessandro Robecchi. Il protagonista è Fabrizio Bentivoglio, che interpreta Carlo Monterossi, un autore televisivo di mezza età, ormai disilluso e legato al successo di vecchi programmi trash di cui non è particolarmente orgoglioso. La serie si mette in moto con la sua decisione di abbandonare per sempre la tv e reinventarsi investigatore. I primi 6 episodi saranno suddivisi in storie diverse, dove Monterossi avrà a che fare con casi un po’ assurdi e criminali piuttosto goffi. La formula narrativa, insomma, ricorda molto quella dei Delitti del BarLume. E in effetti la squadra creativa e produttiva è pressoché la stessa. Palomar produce la serie, mentre la regia è di Roan Johnson, che ha anche scritto la sceneggiatura insieme a Davide Lantieri e allo stesso Robecchi. Le riprese sono in corso a Milano e a Roma, con data di uscita prevista nel 2022.

Bang Bang Baby

Questa fu una delle prime serie tv originali italiane annunciate da Amazon qualche tempo fa, nel 2019, ma all’epoca non si ebbero molti dettagli. La trama è un ibrido tra un crime drama e una serie per adolescenti, con qualche elemento più ironico. Siamo nella Milano degli anni Ottanta, dove una quindicenne timida e insicura intraprende un’ascesa nel sottomondo della ‘ndrangheta, con l’unico obiettivo di conquistare l’amore di suo padre, che ha scoperto essere un boss molto potente e pericoloso. Il cast è composto, tra gli altri, dall’attrice emergente Arianna Becheroni e da Adriano Giannini, Lucia Mascino e Dora Romano. Il produttore è Lorenzo Mieli di The Apartment, la società di Wildside dietro L’amica geniale e The New Pope. La sceneggiatura è di Andrea Di Stefano (The Informer), Valentina Gaddi (Tutte lo vogliono) e Sebastiano Melloni (Non uccidere).

Everybody Loves Diamonds

Anche questa serie è stata annunciata da Amazon qualche tempo fa. La trama è ispirata alla storia di Alberto Notarbartolo, un criminale siciliano che nel 2003 mise in piedi il più grande furto di diamanti al mondo, conosciuto come il “colpo di Anversa”. L’interprete principale è Kim Rossi Stuart, a capo di un gruppo di ladri intento a elaborare – in maniera un po’ comica – un piano per aggirare il sofisticato sistema di sicurezza dell’Antwerp Diamond Center. La serie è scritta da Stefano Bises (Gomorra), Michele Astori (La mafia uccide solo d’estate), Giulio Carrieri (Romolo+Giuly) e Bernardo Pellegrini (Non uccidere). Gli episodi sono diretti invece da Gianluca Maria Tavarelli (Il giovane Montalbano, Non mentire).

Vita da Carlo

È la vita romanzata di Carlo Verdone, che è anche autore e protagonista della serie. Si tratta di una comedy dove il regista romano racconta la sua quotidianità, attraverso situazioni assurde che negli ultimi anni ha davvero vissuto e poi annotato sul suo taccuino. In maniera un po’ simile a Curb Your Enthusiasm, Verdone interpreta una versione in parte fittizia di sé stesso, che calca la mano su alcuni suoi tratti caratteriali distintivi e comici, come le nevrosi e l’ipocondria. Negli episodi – in tutto 10 – Verdone sarà affiancato da una mescolanza di personaggi inventati e reali. Oltre a diversi colleghi famosi, ha anticipato il produttore Aurelio De Laurentiis, parteciperanno alcuni abitanti del quartiere di Verdone che hanno ispirato molti dei suoi personaggi. All’origine del progetto, ci sono Nicola Guaglianone e Menotti (sceneggiatori di Lo Chiamavano Jeeg Robot), e Pasquale Plastino, a lungo collaboratore di Verdone.

Le altre produzioni italiane di Amazon

Oltre alle serie tv, Amazon ha fatto un po’ un riepilogo delle altre produzioni originali italiane che ha avviato. Tra queste c’è il suo primo film originale, Anni da cane, diretto da Fabio Mollo (Curon). La storia è quella di una ragazza (interpretata da Aurora Giovinazzo) che decide di contare i propri anni come quelli dei cani (cioè un anno ne vale sette), convincendosi di avere ancora poco tempo da vivere. Il film si rivolge perlopiù a un pubblico giovane e dovrebbe uscire in autunno. Nel cast c’è anche il cantante Achille Lauro, che con Amazon ha firmato di recente un overall deal. In altre parole, Lauro prenderà parte a diverse produzioni originali create per la piattaforma, come la seconda stagione del reality show Celebrity Hunted (18 giugno).

Per quanto riguarda le altre produzioni unscripted, Amazon ha confermato l’uscita di Dinner Club, il nuovo programma di cucina di Carlo Cracco. In ogni episodio, lo chef esplorerà la cultura culinaria di un paese diverso del mondo, in compagnia di un personaggio noto. Nei 6 episodi previsti finora, parteciperanno Fabio De Luigi, Luciana Littizzetto, Valerio Mastandrea, Sabrina Ferilli, Diego Abatantuono e Pierfrancesco Favino. Inoltre, Amazon ha presentato il documentario Ben: Respira, che segue la vita e la carriera di Bejamin Mascolo, ex cantante del duo Benji & Fede.

L’ultima novità riguarda lo sport, e in particolare il calcio. Prime Video trasmetterà infatti le 16 migliori partite di Champions League – oltre a quelle della Supercoppa Uefa – per tre stagioni. Stando alle prime notizie, il prezzo dell’abbonamento alla piattorma dovrebbe restare invariato.

Leggi anche

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.