Cose da vedereServizi streaming

Quello che vedremo nel 2021

Il 2021 sarà un anno piuttosto delicato per le serie tv. In parte perché la concorrenza tra servizi streaming dovrebbe entrare nel vivo, in particolare attraverso la produzione di parecchi titoli originali. Ma soprattutto perché, dopo i blocchi e i rallentamenti dovuti alla pandemia, la situazione produttiva dovrebbe cominciare ad assestarsi, e perciò si capirà davvero quanti e quali danni ha causato il coronavirus. La prima incertezza comunque è già abbastanza evidente: nel 2021 ci sono un sacco di serie tv in uscita, eppure di pochissime si sa con precisione la data di rilascio. Noi, però, ci proviamo lo stesso a metterle in ordine e segnarci quelle che sarebbero da vedere. Anche se poi qualche caso di COVID-19 potrebbe ancora fare brutti scherzi, e farle ritardare più di quanto non abbiano già fatto.

Le serie tv in uscita nel 2021

WandaVision serie tv 2021
Disney+
Quelle nuove
WandaVision (Disney+)

In un anno Disney+ ha superato di molto le aspettative (soprattutto le proprie) contando quasi solo sul suo archivio e una manciata di serie originali. Eppure il 2021 dovrebbe essere l’anno in cui inizierà a fare sul serio, vista la quantità di produzioni annunciate. Si parte subito spediti con la prima delle dieci serie Marvel che usciranno prossimamente. Di lei non si sa molto, se non che si focalizza sui supereroi Wanda Maximoff (Elizabeth Olsen) e Visione (Paul Bettany), e che li colloca nel mondo ridente delle sitcom vintage. “Potrebbe essere meravigliosa oppure terribile,” ha scritto il Guardian “ma non sarà noiosa”.

Quando esce? Il 15 gennaio

Anna (Sky Atlantic HD)

È la nuova serie originale Sky scritta da Niccolò Ammaniti e tratta dall’ultimo romanzo della sua serie di libri per adolescenti, pubblicato nel 2015. La storia si sviluppa su pochi episodi (6, per la precisione) e s’immagina un mondo post-apocalittico dove i bambini devono cavarsela senza gli adulti, a causa di un virus che risparmia solo i più piccoli. Certo, si era detto che nel nuovo anno le serie con temi pandemici non avrebbero avuto molto spazio. Ma qui l’attrattiva è l’estetica assai surrealista, oltre al fatto che accanto ad Ammaniti ci sia Francesca Manieri (colei che ha sceneggiato Il miracolo, Il primo re e We Are Who We Are).

Quando esce? Non si sa

Inventing Anna (Netflix)

Vi manca già Bridgerton? Nessun problema. Netflix deve aver calcolato bene i tempi per non lasciare troppo a lungo gli utenti in astinenza da serie tv prodotte da Shonda Rhimes. Questa però è ambientata nel presente e racconta la storia di Anna Delvey, la truffatrice russa che per diverso tempo si finse una ricchissima ereditiera tedesca, raggirando banche, ristoranti e hotel di lusso, e parecchie persone dell’alta società newyorkese. La sceneggiatura è tratta dall’articolo del New York Magazine che nel 2018 si occupò della vicenda; inoltre è scritta dalla stessa Rhimes, che da molti anni si era limitata al ruolo di produttrice. La protagonista invece è Julia Garner (Ozark).

Quando esce? Nella prima metà del 2021

Impeachment: American Crime Story (FX)

Dopo il caso di O.J. Simpson e l’omicidio di Gianni Versace, la terza stagione della serie prodotta da Ryan Murphy si occuperà dello scandalo sessuale che nel 1997 coinvolse Bill Clinton e Monica Lewinsky. A interpretarli sono Clive Owen e Beanie Feldstein, mentre la sceneggiatura si basa sul libro A Vast Conspiracy, scritto dal giornalista americano Jeffrey Toobin. Il quale – per una strana ironia della sorte – è stato di recente sospeso dalla rivista New Yorker per essersi masturbato in diretta Zoom.

Quando esce? Nella prima metà del 2021, ma non è sicuro

Landscapers (Sky Atlantic HD)

Nel 1998 i coniugi inglesi Christopher e Susan Edwards uccisero i genitori di quest’ultima e li seppellirono nel giardino della loro casa di Mansfield, nella contea del Nottinghamshire. Prima che fossero scoperti passò più di un decennio. Questa miniserie in 4 episodi racconta la vicenda: è interpretata da Olivia Colman e scritta dal marito Ed Sinclair, che la producono anche insieme a Sister, la stessa società che ha prodotto Chernobyl. Per questo motivo c’è chi dice che sia destinata ad avere lo stesso successo della miniserie sul disastro nucleare.

Quando esce? Non si sa

Succession
YouTube/HBO
Quelle di ritorno
Succession (Sky Atlantic HD)

Il motivo per cui questo è uno dei ritorni più attesi del 2021 è molto semplice: al momento è considerata la migliore serie tv in circolazione. Una tragedia shakespeariana con protagonista una famiglia che potrebbero essere i Murdoch o i Trump e che ha un quadro molto chiaro di come funzionano i media oggi e di come si insultino gli altri con eleganza. La terza stagione inserirà quasi certamente qualche riferimento al coronavirus. Si dice, poi, che i nuovi episodi potrebbero focalizzarsi molto di più sul personaggio di Roman (Kieran Culkin), il che alimenta ulteriormente il piacere dell’attesa. In ogni caso, l’attore Brian Cox ha detto che il copione contiene parecchie svolte che faranno cadere dalla sedia.

Quando esce? Nella primavera/estate del 2021, intoppi permettendo

Atlanta (FX)

Dopo due anni di pausa silenziosa, sul ritorno della serie tragicomica creata e interpretata da Donald Glover si sanno due cose certe: la terza e la quarta stagione sono già state scritte (e ci si aspettano episodi strambi e sorprendenti come lo fu Teddy Perkins); per vederle bisognerà aspettare almeno la seconda metà del 2021. Le riprese, infatti, sono state posticipate di diversi mesi. Quel che invece non è certo, ma piuttosto probabile, è che in Italia i nuovi episodi potrebbero essere rilasciati su Disney+. In questo caso bisognerebbe capire se sia prevista anche una messa in onda tradizionale su Fox – come per le stagioni precedenti – visto che negli Stati Uniti la serie uscirà sia sulla piattaforma streaming sia sul canale FX.

Quando esce? Nella seconda metà del 2021

Tuca & Bertie (Adult Swim)

Nel 2019 Netflix confermò la cancellazione della serie animata di Lisa Hanawalt (già disegnatrice di BoJack Horseman) e probabilmente ancora oggi gli fischiano le orecchie. Anche perché il mondo psichedelico del tucano istrionico Tuca (Tiffany Haddish) e dell’usignolo ansioso Bertie (Ali Wong) era stata considerata una delle serie migliori dell’anno, sia per la grafica fluida (le forme cambiano in base alle emozioni) sia per la rappresentazione molto lucida della confusione post #MeToo. Dopo parecchie proteste Adult Swim – un blocco di programmi in onda su Cartoon Network – ha salvato la serie e annunciato nuovi episodi. Resta da capire come arriveranno in Italia, se si considera che la sua produzione più famosa – Rick & Morty – è distribuita proprio da Netflix.

Quando esce? Non si sa

Gomorra (Sky Atlantic HD)

La serie tv italiana più apprezzata dagli americani (HBO Max l’ha appena inserita in catalogo) si chiuderà nel 2021. Per chi ha visto L’Immortale, il film diretto da Marco D’Amore e focalizzato sulla storia di Ciro Di Marzio, dovrebbe essere più facile immaginare come sarà la quinta e ultima stagione. Per tutti gli altri conviene invece andare a recuperarlo (è su Sky Go, Now TV e a noleggio su Chili), onde evitare pesanti buchi di trama. Tanto i creatori quanto il cast, comunque, hanno anticipato che gli episodi finali seguiranno una linea un po’ diversa e sorprendente. La serie dovrebbe tornare in tv per l’autunno del 2021.

Quando esce? Nell’autunno del 2021

Stranger Things (Netflix)

La non uscita della sua quarta stagione è stata uno degli intoppi più grandi causati dalla pandemia all’anno televisivo. Netflix però ha rilasciato nel frattempo un po’ di indizi molto specifici per iniziare a farsi un’idea dei nuovi episodi. Rispetto ai precedenti la storia sarà dislocata in più ambientazioni e per questo introdurrà parecchi nuovi personaggi, di cui qualcuno anche abbastanza inquietante. Per intenderci, la novità principale è un serial killer che vive in un manicomio ed è interpretato da Robert Englund, cioè Freddy Krueger. Poi, come al solito, ci sarà un nuovo tipo di minaccia sovrannaturale da neutralizzare.

Quando esce? Non si sa, ma si potrebbe ipotizzare in estate/autunno 2021

Friends reunion 2021
YouTube
Quelle molto vecchie
Dexter (Showtime)

C’era bisogno di un revival di Dexter? Assolutamente no. La guardermo lo stesso? Certo che sì. Anche perché l’idea di fare una nuova, breve stagione (10 episodi) è venuta agli stessi Clyde Phillips e Michael C. Hall, che avranno ancora il ruolo di showrunner e protagonista della serie. Non si sa ancora bene come si svilupperanno gli episodi, ma Phillips ha detto a TV Insider che saranno ambientati otto anni dopo il finale (che andò in onda nel 2013), in un posto inedito dove Dexter – il serial killer dei serial killer – si è trasferito, e vedranno il ritorno di alcuni vecchi personaggi. Per rassicurare sulla fedeltà all’originale, Phillips ha infine anticipato che ci scapperà qualche morto.

Quando esce? Se le riprese filano liscio, dovremmo vedere la serie in tv nell’autunno del 2021.

Friends (HBO Max)

La reunion della storica sitcom sarebbe dovuta uscire la scorsa primavera, in occasione dell’inugurazione della piattaforma HBO Max. Invece, causa pandemia, le riprese inzieranno un anno esatto più tardi, a marzo 2021. Ad ogni modo si tratta di un solo episodio speciale, perciò non dovrebbe passare troppo tempo tra la produzione e il suo rilascio. L’episodio è stato scritto dagli stessi creatori della serie, Marta Kauffman e David Krane, e tutti i sei protagonisti torneranno nei rispettivi ruoli. Ciascuno di loro ha firmato un contratto di almeno 2,5 milioni di dollari.

Quando esce? Nella primavera del 2021, forse

Gossip Girl (HBO Max)

No, Serena, Blair e il resto del gruppo non ci saranno. Ci sarà però un’altra compagine di adolescenti newyorkesi altolocati i cui segreti vengono resi pubblici da una certa Gossip Girl (sempre doppiata, almeno nella versione in inglese, da Kristen Bell). La differenza, visto il decennio passato da quando la serie andò in onda, la fa la centralità dei social media nella trama. Sarà anche curioso capire come i 10 episodi si adegueranno ai nuovi standard delle serie tv adolescenziali, nel frattempo diventate molto più realistiche ed esplicite. Se si considera che sono prodotti per HBO Max, ha scritto il Guardian, “è probabile che ci siano parolacce e scene di nudo”.

Quando esce? Non si sa

In Treatment (HBO)

La cosa più difficile, nel pensare alla quarta stagione di In Treatment, è figurarsi Uzo Aduba nel ruolo di terapeuta, dopo averla conosciuta come Suzanne “Occhi pazzi” in Orange Is the New Black. Per il resto, la serie dovrebbe restare come l’originale: ambientata solo in uno studio di psicoterapia e focalizzata tanto sulle sedute di un gruppo fisso di pazienti, quanto su quelle della loro psicologa. Non si sa tuttavia se anche la struttura degli episodi rimarrà la stessa: e cioè se usciranno ancora tutti i giorni, dal lunedì al venerdì, per focalizzarsi ogni giorno sulla seduta di un paziente diverso.

Quando esce? Non si sa

Bel-Air (HBO Max)

Prendete la famosa sitcom Will, il principe di Bel-Air, sostituite Will Smith con un altro attore, e poi immaginatevela come un dramma. Che non è un modo di dire, o un semplice paragone: si tratta davvero della storia di Will, un ragazzo che dalle strade di Philadelphia finisce a vivere in una ricca tenuta di Bel-Air, rivisitata in maniera un po’ meno comica. L’idea è di dare risalto alla questione razziale e a cosa significhi essere un uomo nero con poche opportunità in America. Se siete scettici, potete dare intanto un’occhiata al film del 2019 di Morgan Cooper, che ha convinto poi Will Smith a produrne la serie.

Quando esce? Non si sa

Euphoria serie tv 2021
YouTube
Quelle che potrebbero, ma non si sa
Euphoria (Sky Atlantic HD)

La prima stagione, uscita nel 2019, fu un successo inaspettato grazie al suo racconto molto crudo ed esplicito dei dolori dell’adolescenza. La seconda si prospetta simile – droga, sesso, violenza, provocazioni e allucinazioni – anche se si spera non esageri ulteriormente. Il problema è che non si sa ancora bene se la serie riuscirà ad arrivare in tv entro il 2021 o se invece slitterà ulteriormente. Gran parte dei giornali sembra dare per scontata la prima opzione. Nel dubbio, comunque, ci sono i due episodi speciali creati apposta per colmare l’attesa.

Quando esce? A 2021 inoltrato o all’inizio del 2022

Il Signore degli Anelli (Prime Video)

La versione televisiva del romanzo fantasy di Tolkien fu annunciata ormai qualche anno fa, come possibile concorrente del Trono di Spade e simbolo del passaggio di Prime Video alla produzione di serie grandi e costose. Poi, nel concreto, il progetto è andato assai per le lunghe. Per intenderci, il cast è stato completato meno di un mese fa e l’episodio pilota è stato appena girato. Visto il livello impegnativo della serie, è abbastanza difficile pensare di poterla vedere entro al fine del 2021. Tuttavua alcuni giornali sono certi che ce la possa fare.

Quando esce? Non si sa

La vita bugiarda degli adulti (Netflix)

La si attende non tanto perché sia tratta dall’ultimo romanzo di Elena Ferrante, quanto perché sembra davvero la prima serie originale di Netflix Italia (dopo Suburra) a emanare qualità. D’altronde, Ferrante ha già dimostrato di avere uno stretto controllo sull’adattamento delle proprie opere. Con tutta probabilità dovrebbe uscire nel 2021 (l’ha accennato anche Elonora Andreatta, vicepresidente delle serie originali italiane di Netflix). Per precauzione, comunque, meglio inserirla qui.

Quando esce? Non si sa

Sfondo copertina: Freepik

Leggi anche

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.