Dominic West potrebbe interpretare il principe Carlo in “The Crown”

Dominic West The Crown
Wikipedia/Ian Smith

L’attore britannico Dominic West, già protagonista delle serie tv The Wire e The Affair, potrebbe interpretare il principe Carlo nelle prossime due stagioni di The Crown. La notizia è uscita inizialmente sul tabloid britannico The Sun e altre fonti più autorevoli l’hanno poi confermata. Secondo queste ultime, West sarebbe già stato scelto per il ruolo, ma per la conferma definitiva mancherebbero solo gli ultimi dettagli della trattativa.

West avrebbe un ruolo fondamentale nella serie. The Crown racconta la storia della regina Elisabetta II e della famiglia reale britannica, seguendo in ogni stagione un decennio diverso. La quinta e la sesta stagione dovrebbero però focalizzarsi entrambe sugli anni Novanta. Cioè, il periodo che vide proprio il principe Carlo al centro dell’attenzione mediatica, per via del suo matrimonio tempestoso con Diana Spencer – che morì nel 1997 – e la relazione segreta con Camilla Parker Bowles.

Con la conferma di West il quadro degli attori principali di The Crown sarebbe quasi completo. Ogni due stagioni, infatti, la serie cambia interpreti per rendere credibile l’evoluzione dei protagonisti. La quinta e la sesta stagione vedranno Imelda Staunton nel ruolo della regina Elisabetta; Jonathan Pryce in quello del principe Filippo; e Lesley Manville in quello della principessa Margaret. A interpretare Diana sarà invece l’attrice australiana Elizabeth Debicki. Prima di West, il ruolo del principe Carlo era stato affidato a Matt Smith (stagioni 1 e 2) e Paul Bettany (stagioni 3 e 4).

Oltre alla ricostruzione storica meticolosa (una delle più costose nella storia della tv), la scelta scrupolosa del cast è proprio una delle qualità più apprezzate di The Crown. Sia Claire Foy sia Olivia Colman, ad esempio, hanno vinto un Golden Globe per le loro interpretazioni della regina Elisabetta nella serie.

The Crown, che va in onda dal 2016, è un progetto strutturato fin dall’inizio per essere sviluppato su un totale di sei stagioni. Solo per un momento il creatore Peter Morgan ha pensato di anticiparne la chiusura alla quinta stagione, per poi cambiare nuovamente idea. “Quando abbiamo iniziato a discutere le trame della quinta stagione, è diventato subito chiaro che per rendere giustizia alla ricchezza e alla complessità della storia saremmo dovuti tornare al piano orginale e fare sei stagioni. Per essere chiari, la sesta stagione non si avvicinerà ai giorni nostri: ci consentirà semplicemente di coprire lo stesso periodo in maniera più dettagliata,” ha detto Morgan.

Intanto, il prossimo 15 novembre, su Netflix uscirà la quarta stagione di The Crown. E per la prima volta nella serie si vedrà comparire la principessa Diana (interpretata da Emma Corrin).

Leggi anche

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.